Cervicale, cos’è e come si cura

cervicale firenze

Un dolore acuto a livello del collo che tende a irradiarsi a spalle e braccia, rendendo difficili i movimenti. Riconosci questi sintomi? Potresti soffrire di cervicale.

Cervicale, cos’è

Per tratto cervicale si intendono le prime sette vertebre della colonna, a partire dalla testa. Nella maggior parte dei casi il dolore è causato da un’alterazione non grave che interessa il tratto cervicale: può dipendere da un’infiammazione muscolare, dei legamenti, dei dischi intervertebrali o dalle articolazioni posteriori che garantiscono i movimenti del collo. La cervicalgia (in termini tecnici) si presenta anche con mal di testa, senso di sbandamento, talvolta vertigini e giramenti di testa.  Ciò succede perché la tensione muscolare nel collo rende più difficoltoso l’afflusso di sangue al cervello. Nei casi più gravi si può innescare anche l’irritazione del nervo vago, con conseguente sensazione di nausea. Spesso chi soffre di cervicale si sente stanco, anche al mattino, non riesce a riposare correttamente e finisce anche per mangiare male.

Cause della cervicale

A provocare il dolore alla cervicale può essere anche un semplice movimento brusco o uno sforzo prolungato a livello del collo o ancora: la postura scorretta che assumiamo per la maggior parte della giornata, ad esempio a lavoro. Succede più spesso a chi passa molto tempo a sedere, come chi lavora al computer o trascorre diverse ore alla guida.

In altri casi alla base del dolore cervicale ci sono fattori traumatici, lesioni, colpi di frusta ma anche stress e utilizzo di cuscini inadeguati che costringono il collo in posizione sbilanciata.

Predisposizione genetica

C’è anche una componente genetica al dolore cervicale: è più facile, ad esempio, che ne soffra chi ha difetti nella chiusura delle arcate dentali o del campo visivo (a partire dallo strabismo).

Diagnosi e cura della cervicale

Una volta diagnosticata la cervicalgia da un fisiatra o da un ortopedico, la cura prevede trattamento con farmaci analgesici o antinfiammatori. Più raramente si ricorre a infiltrazioni locali e cortisone. In caso di contratture muscolari sono efficaci gli impacchi alternati freddi e caldi (per ridurre l’infiammazione prima e rilassare la muscolatura poi). Resta fondamentale individuare la causa principale della cervicale e tenerla sotto controllo. Un altro aiuto arriva da esercizi quotidiani per mantenere la mobilità del collo (fatti consigliare dal tuo specialista di benessere) e da massaggi e manipolazioni, purché siano effettuati da mani esperte.

CHIEDI INFORMAZIONI

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...